Museo Stibbert
Via Federigo Stibbert, 26 - 50314 Firenze


Apertura al pubblico
Lun-Mar-Mer 10-14
Ven-Sab-Dom 10-18
Giovedì chiuso

Tel. Biglietteria 055 475520
Tel. Direzione 055 486049


email
biglietteria@museostibbert.it
direzione@museostibbert.it


Attività didattiche


Il museo Stibbert vi invita a fruire di un'ampia offerta didattica attraverso la collaborazione con scuole e famiglie.

Contattaci
biglietteria@museostibbert.it
Tel. 055 475520

Ritratti Medicei al Museo Stibbert Mostra Virtuale

La collezione di dipinti del Museo Stibbert, a molti quasi sconosciuta o tutt'al più considerata solo quale complemento alla raccolta di armi e costumi, è in realtà un nucleo, anche numericamente consistente, di opere originali realizzate da artisti rinomati. La collezione spazia dal Quattrocento all'Ottocento e presenta un'incredibile varietà di dipinti fra ritratti, soggetti sacri, scene di genere, nature morte e quadri di storia.

La mostra virtuale "Medici Portraits at Stibber Museum" vuole gettare nuova luce su questa parte delle raccolte, attraverso la presentazione dell'importante nucleo dei ritratti medicei, interessante non solo per la ricchezza dei soggetti e dei pittori coinvolti, ma esemplificativo del modello, si potrebbe chiamare, "esaustivo" del collezionismo di Frederick Stibbert. I ritratti della famiglia Medici coprono infatti, anche attraverso copie ottocentesche, tutti i tre secoli di vita della dinastia fiorentina da Lorenzo il Magnifico a Giangastone.

La mostra virtuale si articola in sette sezioni: introducendoci ai criteri del collezionismo di Frederick Stibbert, che tendevano a raccogliere ogni variante di una stessa tipologia di oggetti, si inizia analizzando l'origine dell'iconografia ritrattistica medicea con l'evoluzione delle rappresentazioni di Cosimo I e Francesco I.

Viene quindi spiegata la quantità di dipinti a noi pervenuti della famiglia illustrando il ruolo del ritratto di corte con un particolare accenno alla bottega di Justus Suttermans.

Si prosegue poi analizzando il significato della rappresentazione ufficiale e come questa evolva dalla Signoria al Granducato, la realizzazione dei ritratti postumi per dare consistenza alle origini familiari, le differenze nell'iconografia dei figli destinati a diventare granduchi e quelli cadetti che seguivano carriere militari o ecclesiastiche.

Si pone quindi l'accento sulla ritrattistica infantile e giovanile, e sui ritratti femminili di casa Medici che, oltre a perpetrare la memoria, diventano un'ostentazione di abiti di lusso e preziosi gioielli.

Ed infine, attraverso i ritratti dei congiunti, si illustrano quelle complicate alleanze politiche ed economiche che venivano realizzate attraverso i matrimoni, che non sempre conseguivano però i risultati tanto agognati.

“Medici Portraits at Stibbert Museum” è stata realizzata in collaborazione con l'Istituto Lorenzo de Medici e Marist College, nell'ambito del Master of Arts in Museum Studies.

Con questa mostra virtuale il Museo Stibbert vuole mantenere aperte le sue porte ai visitatori, offrendo una fruizione alternativa, con l'obiettivo di ampliare la conoscenza delle proprie collezioni.

 

Mostra organizzata da

Museo Stibbert

Enrico Colle, Direttore del Museo

 

Curata da

Martina Becattini

 

In collaborazione con

M.A. in Museum Studies, MARIST College – Istituto Lorenzo de' Medici

 

Il progetto della mostra è stato realizzato con la collaborazione di

Christopher Baldwin, Christine Carletta, Julia Chen, Sarah Combs, Jomarie Perez Serrano, Kaitlin Phillips, Kimberly Woodward

Visita il sito cliccando qui oppure guarda il video del tour virtuale: